Barbara Neri Ricercatrice

Mano dell'artista
Mano dell’artista

Ricercatrice da sempre, biologa, Barbara Neri con estrema sensibilità manipola la materia del macrocosmo e gli elementi cromatici esprimendo e rivelando la complessità psichica emozionale della natura umana.
Complici di questo intenso e affascinante atto creativo sono stati il mondo sartoriale, al quale si è avvicinata grazie alla mamma sarta, e l’influenza di artisti quali Van Gogh, Ligabue e Burri, fondamentali per le sue scelte stilistiche.
“L’essere umano è energia, è carica emozionale, e il colore mi permette di esprimere al meglio questa energia, la quale grazie ad esso si fa materia ed emerge”, afferma l’artista riferendosi ai suoi gesti impetuosi e decisi, portavoci di quelle spinte energiche che caratterizzano l’essere umano, diviso tra conscio e inconscio, tra corpo e spirito, materia e anima.
Ego & Soul è l’opera che meglio esprime questo dualismo e a cui l’artista è molto affezionata. Padroneggiano la tela i colori primari che, danzando concentricamente, coinvolgono elementi materici e contemporaneamente si congiungono al nucleo centrale fatto di pura luce. Non solo colori, ma cariche energiche centrifughe che coesistono, Anima ed Ego che si rafforzano vicendevolmente, si evolvono.

foto-opera-ok
EGO & SOUL (tecnica mista su tela, 44x44cm)

Tutto evolve, in natura tutto si trasforma e si mantiene in perfetto equilibrio; solo l’uomo fatica a controllare questo equilibrio, perché costantemente angosciato dalla morte, dalla fine di tutto, che condiziona notevolmente il suo modo di essere (interiore) e il suo agire (esteriore).
Questa stabilità tra le due parti, tra il sentire interiore e l’essere esteriore, Barbara più volte cerca di rappresentarla con delle corde ben tese sulle tele, bilanciando i colori come in Aria, dove blu e celeste convivono armoniosamente sulla tela.

WhatsApp Image 2018-05-04 at 14.34.35
ARIA (tecnica mista su tela, 60x90cm)

L’artista considera il colore materia ed energia, esso rappresenta le nostre spinte emotive ed è espressione della nostra natura, la quale si evolve e, naturalmente, muore.
La biologa esorcizza la paura della morte grazie ai colori, invitando lo spettatore a riflettere e a fare lo stesso dinnanzi ai suoi quadri.
“La morte fa parte dell’evoluzione, altrimenti quest’ultima non sarebbe tale. Bisogna prendere consapevolezza di questo senza mai smettere di cercare, di indagare, di conoscersi. Va accettata la distruzione perché esiste l’evoluzione: è un qualcosa di inarrestabile, è energia che si muove a prescindere dal nostro volere.”
Oltre le tele vi è il frutto del suo intenso processo di ricerca che coniuga anima artistica e fare scientifico, tanto che Barbara non si definisce mai artista, bensì Ricercatrice: “L’arte è sperimentazione e ricerca continua. Il mio sguardo curioso è sempre rivolto ad osservare il mondo a trecentosessanta gradi. La biologia è strettamente legata alle relazioni umane e l’arte per me è fondamentale, in quanto trasforma la mia introversione in creatività, aiutandomi ad evolvere.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: