Giuseppe Portulano “senza veli”

Senza il velo di Maya è l’inedita raccolta di opere dell’artista Giuseppe Portulano che ho avuto il piacere di intervistare per la rivista d’arte bolognese Art Journal.
Durante il nostro incontro, Giuseppe mi ha mostrato diverse opere in esposizione all’enoteca “Trionfo dei taglieri” (Bologna), che vanno dal figurativo all’astratto, che abbracciano oggetti d’uso quotidiano e smalti, spray, vernici…

Con maggiore entusiasmo mi ha presentato i suoi ultimi lavori del progetto  Senza il velo di Maya, opere con cui l’artista invita ad osservare la realtà senza alcun filtro, “senza veli”. Difatti, l’unico richiamo alla realtà è dato dagli objet trouvé, oggetti di uso quotidiano.  Gli Assemblages di Portulano, in questo caso, rappresentano diversi luoghi lavorativi riconoscibili da oggetti tipici di questi spazi che catturano lo sguardo dell’osservatore coinvolgendolo nell’opera stessa.

pagina della rivista Art Journal

Per altre notizie e immagini vi invito a visitare il sito dell’artista cliccando su Giuseppe Portulano 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: